News

News

Nuova offerta di tecnologia

09/08/2012
L’industria delle piastrelle ceramiche sta evolvendo verso una sempre maggiore flessibilità di processo (lotti più piccoli, cicli più rapidi, tempi più brevi di sviluppo) e una personalizzazione del prodotto (valore aggiunto della decorazione e del design). L’attuale configurazione delle linee di produzione, però, fatica a rispondere alle esigenze di mercato e le nuove tecnologie (vedi la stampa a getto d’inchiostro) non sono pienamente sfruttate a causa di limitazioni imposte dal modo tradizionale di fabbricare le piastrelle. La fabbrica del futuro deve soddisfare le crescenti aspettative di risparmio energetico, sostenibilità ambientale, linee di produzione compatte e versatili, elevato livello di automazione e controllo, possibilità di integrare le piastrelle ceramiche in sistemi edilizi avanzati. Questo obiettivo può essere conseguito riconsiderando la linea di produzione: una tecnologia nuova, incentrata sulla digitalizzazione dei processi, che riorganizzi soprattutto il modo di smaltare e decorare le piastrelle e, di conseguenza, i trattamenti termici (essiccamento e cottura) garantendo flessibilità e possibilità di integrare nuove soluzioni tecnologiche (anche per la preparazione dell’impasto e la formatura). Un layout innovativo della linea di produzione facilita – evitando problemi di condensa e riducendo i consumi di pigmenti e di acqua – l’uso della stampa a getto d’inchiostro, dischiudendo così la possibilità di una smaltatura digitale. Lo spazio occupato dal nuovo layout è razionalizzato e si possono configurare linee più corte e di più semplice gestione.

Dettagli